Settimana Santa (Alghero)

pasqua_alghero

Pagina in Allestimento

Si narra, che una nave naufragata per la tempesta, perse in mare la cassa contenente il simulacro, fu in seguito ritrovata, nel porto da alcuni pescatori: a causa della sua pesantezza, però, nessuno era capace di trasportarla.
Dopo numerosi tentativi, furono chiamati i Jermans della Misericordia, che, pronunciata la parola "Christus", riuscirono finalmente a recuperare il prezioso tesoro.

Il Rito della settimana santa, comincia con la prima processione, che sfila al Vespro del Venerdì di Passione: partendo dalla chiesa di San Francesco e procedendo lungo le vie del centro. 

Viene anche chiamata de las dames, perché è composta da un lungo corteo di donne nerovestite che accompagna il simulacro della Madonna, Mater dolorosa, anch’esso parato a lutto.

La notte del giovedì santo, dopo las cerques (le visite ai vari sepolcri), la secentesca statua di Cristo è condotta dalla chiesa della Misericordia fino alla Cattedrale: qui, con la cerimonia dell’alburament,
viene solennemente innalzata al centro dell’altare. I confratelli la vegliano l’intera notte.

Il pomeriggio del venerdì santo si celebra in Cattedrale la missa fugi-fugi: è una liturgia di lutto, contrassegnata dalla tristezza per la morte di Gesù.
La sera si svolge la cerimonia del desclavament: quattro varons (baroni), in costume orientale, depongono il Cristo dalla croce e lo distendono nel bressol, una ricchissima bara in stile barocco decorata in oro zecchino.
Ed è proprio in questa bara, ricoperta da un velo leggerissimo, che il San Christus viene trasportato per le vie ormai notturne di Alghero: nei vicoli bui e stretti risuonano gli antichi canti dei tenores in catalano.


Insula Tour by Shardana Tours – booking@insulatour.it – Tel +39 079.980098

Shardana Tours Srl – Via XX Settembre 30 – 07041 Alghero (SS), Italia - P.I. e C.F. 01720080900